Condizione SP88 tra il comune di Bagheria e Casteldaccia

Interrogazione a risposta scritta 4-10651

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-10651
presentato da
LICATINI Caterina
testo di
Mercoledì 10 novembre 2021, seduta n. 592

— Al Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. — Per sapere – premesso che:

pochi giorni fa, in Sicilia, la strada provinciale 37 denominata «di Gibilrossa», che collega la città di Palermo e il Comune di Belmonte Mezzagno, è stata colpita alla progressiva chilometrica 2+500 da una frana che ha coinvolto anche una galleria lì presente;

il tratto di strada, per ragioni di sicurezza, è stato chiuso con una barriera paramassi; peraltro durante il sopralluogo effettuato dopo la frana, è stata notata la presenza di altre fratture sul costone roccioso;

sono numerose le strade provinciali e statali completamente dissestate o esposte al rischio di smottamento, conseguentemente chiuse al traffico e per le quali sono stati disposti interventi soltanto dopo anni di disagi per i cittadini che quotidianamente utilizzano quei percorsi;

a titolo esemplificativo si riporta il caso della strada provinciale 88 De Spuches che collega i comuni di Casteldaccia e di Bagheria, la cui sede stradale è ceduta circa cinque anni fa e soltanto adesso sono iniziati i lavori di indagini geognostiche;

interventi rapidi per il ripristino di un adeguato sistema viario non possono che avere delle spontanee e positive ricadute sia in termini di possibilità di sviluppo, sia in termini di sicurezza e qualità della vita degli abitanti;

è però altrettanto necessario promuovere corretti strumenti di prevenzione, al fine di evitare fenomeni di questo tipo basandosi su un'opportuna conoscenza del territorio, delle criticità che lo affliggono e della pericolosità di certi tratti;

le lungaggini burocratiche, la mancanza di fondi adeguati per gli interventi necessari o l'incapacità di investirli in maniera efficiente, il rischio di dissesto idrogeologico connesso alla pessima qualità delle infrastrutture siciliane, rappresentano una minaccia per la sicurezza e l'incolumità dei cittadini, oltre a causare enormi disagi sul piano della mobilità –:

se alla luce delle considerazioni sopra esposte, il Ministro interrogato intenda adottare iniziative, per quanto di competenza, volte a constatare le condizioni infrastrutturali della regione Sicilia, anche prevedendo investimenti ad hoc essenziali per il ripristino della qualità dell'impianto stradale siciliano.
(4-10651)

Condividi

Carrello