Interrogazione a risposta scritta 4-05733

Utilizzo di ludoteche e baby parking a supporto di asili pubblici per garantire spazi adeguati alle esigenze di sicurezza

Atto Camera
Interrogazione a risposta scritta 4-05733

presentato da LICATINI Caterina

testo di Martedì 19 maggio 2020, seduta n. 342

 

— Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro per le pari opportunità e la famiglia, al Ministro dell'istruzione. — Per sapere – premesso che:

la pandemia attualmente in corso, che ha determinato la dichiarazione dell'intero territorio nazionale come «zona protetta» con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 9 marzo 2020, ha di conseguenza causato la chiusura di diverse attività imprenditoriali, ad eccezione di quelle connesse ai beni e servizi essenziali;

detta emergenza sanitaria ha, dunque, avuto degli inevitabili effetti sull'economia, mettendo in forte difficoltà gli imprenditori italiani;

in particolare, in relazione alle ludoteche e ai baby parking che, considerate le contingenze, hanno provveduto a formare comitati territoriali al fine di rappresentare le esigenze della categoria, appare doveroso evidenziare, che gli stessi, essendo caratterizzati da assembramenti di bambini – pur non avendo ricevuto alcuna indicazione ufficiale – hanno dovuto bloccare le attività ben prima degli altri esercizi commerciali, ovvero in concomitanza con la chiusura delle scuole, con connesse ripercussioni sull'intera filiera, quindi agenzie di animazione, negozi di giocattoli e addobbi per feste, attività di catering e ristorazione, party planners;

va tenuto conto della peculiarità del settore in questione, quindi, delle concrete difficoltà che le ludoteche e i baby parking si ritroveranno ad affrontare per garantire le distanze di sicurezza tra i bambini, oltre a quelle di ordine economico, quali l'acquisto dei dispositivi di sicurezza e l'incremento considerevole del personale, per poter ottemperare alle norme igieniche che prevedono la presenza di un operatore per piccoli gruppi di bambini;

va tenuto conto delle criticità che le menzionate attività si ritroveranno a fronteggiare, anche nell'usufruire a pieno del beneficio del credito d'imposta, a causa del venir meno della liquidità –:

se non si ritenga opportuno avviare, con la dovuta urgenza, un tavolo tecnico con la categoria in questione al fine di stabilire le misure di sostegno adeguate, nonché un preciso cronoprogramma attraverso il quale definire la riapertura delle attività e le annesse linee guida, per garantire la sicurezza necessaria;

se non si ritenga opportuno adottare iniziative, al fine di utilizzare le ludoteche e i baby parking per il supporto agli asili pubblici e, quindi, per garantire spazi adeguati alle esigenze di sicurezza sanitaria.

 




Indurre a conoscere, capire ed agire

Chiama Ora
+393332389286